“L’ultima tecnica non mirata”: LECO in collaborazione con Analytical Scientist

L’ascesa dell’omica è stato un tema caldo nel nostro gruppo negli ultimi anni, in parte perché la nostra esperienza si allinea in qualche modo con le esigenze di questi campi. La metabolomica è quindi particolarmente impegnativa per la comunità della scienza della separazione, che richiede l’applicazione di iterazioni di fascia alta di varie tecniche, tra cui LC, GC, MS e NMR. In effetti, quando si parla di metabolomica, la maggior parte degli strumenti analitici ha un “posto al tavolo della tecnica”, dopotutto, la multimodalità è l’unico modo per dare un senso a una complessità del campione così elevata.

Un articolo di Pierre-Hugues Stefanuto, Delphine Zanella e Jean-François Focant

“Biomarcatori dell’infezione nel respiro” in Analytical Scientist

Dal tumore al diabete al recente aumento di COVID-19, probabilmente ci troveremo tutti faccia a faccia con una minaccia per la nostra salute. La medicina contemporanea dispone di strumenti in continuo miglioramento per identificare e combattere le malattie, ma ci sono delle lacune: nella velocità, nell’invasività, nella copertura, nell’accesso e nell’accuratezza. Possiamo fare di meglio? E come possiamo garantire che i nuovi approcci forniscano lo stesso livello di potenziale diagnostico di quelli attualmente in servizio?

Jane Hill, Professore Associato di Ingegneria, e Billy Boyle, CEO di Owlstone Medical, spiegano come la loro ricerca nell’area dell’analisi del respiro stia aprendo nuove porte diagnostiche.

Powered by Translations.com GlobalLink OneLink Software