Perché i miei campioni lucidati continuano a presentare graffi? Tre motivi principali e come evitarli

Niente è più frustrante di quando si va a valutare il campione al microscopio e tutto ciò che si vede sono graffi sulla superficie del campione. Ciò che desideri è che il tuo laboratorio di materiali funzioni nel modo più fluido possibile e questi graffi possono rallentare il processo di valutazione, richiedendoti di ricominciare dall’inizio o di creare un nuovo campione. La buona notizia è che questi graffi possono essere evitati con le dovute precauzioni. Di seguito vengono descritte le tre cause principali dei graffi sui campioni dopo la lucidatura e cosa si può fare per evitarli in futuro.

Contaminazione

I graffi che si presentano in seguito alla lucidatura possono essere dovuti dalla contaminazione di un panno di lucidatura. Ciò può verificarsi se le particelle abrasive di un passaggio precedente non vengono rimosse dal campione o dal supporto per campione. Un panno contaminato da particelle abrasive più grandi deve essere smaltito. Per evitare questo tipo di contaminazione, i campioni e i supporti devono essere puliti accuratamente prima di ogni fase di lucidatura. Ricorda che i contaminanti possono essere attirati nelle crepe/fessure del campione o del materiale di montaggio… o in qualsiasi spazio esistente tra i due. Il montaggio corretto (a caldo o a freddo) permette di prevenire questo problema.

Abrasivo insufficiente

Un panno di lucidatura carente di particelle abrasive non sarà in grado di lucidare i graffi creati in precedenza. A volte questa carenza è dovuta al fatto che il panno è nuovo e non è “impratichito”. Il problema potrebbe anche essere dovuto al fatto che non vi sia abbastanza abrasivo (diamante, allumina, ecc.) nel/sul panno. Un errore abbastanza comune è l’aggiunta di una quantità eccessiva di estensore/lubrificante quando il diamante abrasivo è in uso. Ciò può causare un effetto “idroscivolante” dei campioni che li tiene separati dal panno di lucidatura e dalle particelle di diamante.

Procedura di lucidatura errata

Una lucidatura efficace dei campioni dipende dalla giusta dose di una serie di variabili. Tra queste vi sono la velocità della ruota, l’applicazione della forza al campione, la combinazione corretta panno/abrasivo e il tempo di lucidatura. In alcuni casi non si riesce a rimuovere i graffi dai campioni perché viene applicata una procedura di lucidatura errata. Per istruzioni consultare la libreria LECO delle procedure.

 

INDIETRO

 

Perché i miei campioni lucidati continuano a presentare graffi? Tre motivi principali e come evitarli
Powered by Translations.com GlobalLink OneLink Software